Siracusa, ragazzo cade e batte la testa: morto per una partita di calcetto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 gennaio 2018 8:56 | Ultimo aggiornamento: 11 gennaio 2018 8:56
siracusa-calcetto

Siracusa, ragazzo cade e batte la testa: morto per una partita di calcetto

SIRACUSA – E’ caduto e ha battuto la testa su un cordolo di cemento mentre giocava a calcetto con alcuni amici. Un ragazzo di 18 anni originario del Senegal è morto il 10 gennaio all’ospedale di Siracusa, dove era stato ricoverato dopo l’incidente avvenuto il 4 gennaio presso il campo di calcetto di un centro di accoglienza a Noto in cui era ospite.

Il sito di Repubblica scrive che le condizioni del giovane subito dopo la caduta nel campo di calcetto sono apparse molto gravi. Il ragazzo ha colpito con la testa un cordolo in cemento armato e ha perso i sensi:

“Secondo la ricostruzione della polizia, ilragazzo stava giocando insieme ad altri giovani migranti, ma durante un’azione ha perso l’equilibrio, sbattendo il capo contro un cordolo in cemento armato. E’ accaduto il 4 gennaio. Il giovane ha perso i sensi ed è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Siracusa, dove è poi morto. Gli inquirenti, coordinati dai magistrati della Procura, hanno avviato un controllo per accertare le condizioni di sicurezza del campo di calcetto”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other