Terremoto Emilia: 20mila verifiche, migliaia edifici inagibili

Pubblicato il 30 Giugno 2012 14:22 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2012 14:53

BOLOGNA, 30 GIU – Non si fermano le verifiche di agibilita' degli edifici, pubblici e privati, nelle zone terremotate dell'Emilia. Le strutture controllate fino ad ora sono 20.472. Di queste, 7.032 sono state classificate agibili, 3.517 temporaneamente inagibili ma agibili con provvedimenti di pronto intervento, 983 parzialmente inagibili, 170 temporaneamente inagibili da rivedere con approfondimenti, 7.486 inagibili e 1.284 inagibili per rischio esterno, ossia a causa di elementi esterni pericolanti il cui crollo potrebbe interessare l'edificio.

In parallelo proseguono anche le verifiche speditive – oltre 51 mila gli interventi gia' effettuati – condotte da tecnici del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco su un numero pii' ampio di edifici nell'area interessata dal sisma, che hanno ormai superato 51mila interventi.

La Protezione civile fa notare che le percentuali di agibilita' sono riferite a una quota minoritaria di edifici interessati dal sisma rispetto al patrimonio immobiliare totale dell'area, in quanto non comprendono le migliaia di edifici risultati agibili all'esito di una verifica speditiva o per i quali non e' stata avanzata alcuna istanza di verifica.