Sissy Trovato Mazza è morta: la poliziotta era in coma da due anni dopo un colpo alla testa

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 gennaio 2019 10:47 | Ultimo aggiornamento: 13 gennaio 2019 10:47
Sissy Trovato Mazza è morta: la poliziotta era in coma da due anni dopo un colpo alla testa

Sissy Trovato Mazza è morta: la poliziotta era in coma da due anni dopo un colpo alla testa

REGGIO CALABRIA – Si è spenta nella serata di sabato 12 gennaio, Maria Teresa Trovato Mazza, per amici e parenti semplicemente Sissy. La poliziotta penitenziaria di Taurianova (Reggio Calabria) era in coma da due anni dopo il ferimento per un colpo di pistola alla nuca.

La trovarono così, il 1 novembre 2016, in una pozza di sangue all’interno dell’ascensore dell’ospedale civile di Venezia, dove si era recata per un controllo di routine su una detenuta del carcere della Giudecca, che aveva partorito. All’ipotesi di suicidio genitori e colleghi non hanno mai creduto e in questi anni si sono sempre battuti per la ricerca della verità.

Le condizioni della poliziotta si erano aggravate nel corso delle ultime quarantotto ore, a seguito di una grave infezione. I medici, preso atto del decorso inarrestabile, hanno acconsentito a farla tornare a casa a Taurianova, dove Sissy ha esalato il suo ultimo respiro, circondata dal calore dei suoi cari.

L’agente aveva 28 anni e della sua storia si è più volte occupata la trasmissione Chi L’ha visto. Restano ancora tanti dubbi sulle misteriose circostanze del suo ferimento. Sull’arma che ha sparato non sono state riscontrate impronte digitali, neppure quelle della stessa poliziotta che poco prima dello sparo è stata immortalata dalle telecamere di sorveglianza senza guanti.