Sky, pignorati macchinari per 300mila euro nella sede romana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 marzo 2019 15:20 | Ultimo aggiornamento: 20 marzo 2019 15:20
Sky, pignorati macchinari per 300mila euro nella sede romana

Sky, pignorati macchinari per 300mila euro nella sede romana (Ansa)

ROMA – Pignoramento da 300mila euro nella sede romana di Sky in piazza Montecitorio. L’ufficiale giudiziario la mattina del 19 marzo ha pignorato 4 complesse telecamere, 20 monitor HD e 34 proiettori per le luci dello studio. Il motivo? Dare seguito a una sentenza del tribunale di Roma che ha previsto il reintegro di 4 lavoratori (tecnici e amministrativi) licenziati oltre un anno fa per essersi rifiutati di trasferirsi a Milano, dopo l’abbandono quasi totale della sede romana di via Salaria. Oltre al pagamento di un anno di retribuzioni arretrate.

Due delle lavoratrici (in tutto sono 11) si sono presentate alla sede insieme all’avvocato Pierluigi Panici che segue 9 di loro. La somma pignorata corrisponde dunque a un anno di stipendi arretrati (più spese legali) che Sky deve corrispondere a questi dipendenti dopo la sentenza di metà gennaio.

Da Sky Italia fanno sapere che l’azienda è “rimasta stupita da un’azione dei lavoratori a 9 giorni dal pagamento previsto, peraltro già comunicato alle parti interessate”. Sky spiega infatti che “i dipendenti sarebbero stati risarciti il 28 marzo, in perfetta esecuzione delle sentenze e come già ottemperato con altri 5 persone precedentemente”. Lo studio di piazza Montecitorio per ora resta in piena attività, nonostante il pignoramento. (Fonte La Stampa).