Sofia Perelli morta dopo un tuffo a Sirolo: era finita contro gli scogli

di alberto francavilla
Pubblicato il 16 Agosto 2019 13:16 | Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2019 13:16
Sofia Perelli morta dopo un tuffo a Sirolo (Ancona): era finita contro gli scogli

Sirolo: i soccorsi dopo il tuffo di Sonia Perelli (foto Ansa)

ROMA – Una ragazza di soli 22 anni è morta dopo un tuffo in cui era andata a sbattere contro gli scogli. Sofia Perelli era stata soccorsa nelle acque di Sirolo (Ancona) e portata all’ospedale di Torrette, ma le sue condizioni erano rimaste gravissime: il 16 agosto è arrivata la notizia del decesso, avvenuto mercoledì scorso, della 22enne originaria di Perugia.

L’8 agosto Sofia era in compagnia di una sua amica di 26 anni. Dopo un tuffo in mare, un’onda l’aveva scagliata contro gli scogli e la ragazza era rimasta sott’acqua, in arresto cardiocircolatorio. Era stata subito soccorsa da un’idroambulanza della Croce rossa di Ancona, all’altezza delle grotte di Sirolo, riportata a riva e da qui trasportata all’ospedale di Ancona. Ma Sofia è morta dopo un’agonia di sei giorni.

Sono tanti i messaggi di cordoglio sui social per Sofia Perelli. Tra questi, quello della mamma Valeria Iovane: “Ora sei in Paradiso. Non aver paura, nessuno ti farà domande perché la tua infinita generosità sarà premiata per l’eternità”. “Grazie amore mio – scrive il fratello Francesco – mia unica anima gemella, per essere stata la colonna della mia vita, regalami forza e amore per sempre”. “Bastava una sola sua parola e mi sentivo meglio! Amavo tutto di lei” commenta l’amica Anna.

Sofia era molto attiva sui social, in particolare su Instagram, dove il suo ultimo post sembra un premonizione: “Tienimi su quando sto per cadere… sono forte, sì. Ma poi sono anche fragile”. (Foto Ansa).