Solomon Nyantakyi evade a Parma: è accusato di aver ucciso madre e sorella

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 marzo 2018 14:25 | Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2018 14:25
Solomon Nyantakyi evade

Solomon Nyantakyi evade a Parma: è accusato di aver ucciso madre e sorella

ROMA – Solomon Nyantakyi, il 21enne di origini ghanesi, ex promessa del Parma calcio, che a luglio uccise la madre e la sorellina, ha tentato la fuga dalla Rems di Casale di Mezzani (Parma), struttura protetta psichiatrica dove era rinchiuso in attesa del processo.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Attorno alle 7 di questa mattina, giovedì 22 marzo, ha scavalcato la recinzione della struttura e si è allontanato a piedi nella campagna. L’allarme degli operatori è scattato dopo pochi minuti e il 21enne, un’ora e mezzo più tardi, è stato notato da agenti della Polizia Municipale mentre attendeva alla stazione di Colorno il treno.

Sono giunti in pochi minuti i Carabinieri che lo hanno arrestato senza che opponesse resistenza. Solomon è accusato di duplice omicidio per aver ucciso a colpi di coltello e machete la mamma Patience di 43 anni e la sorellina Maddy di soli 11 anni.

Una perizia psichiatrica ordinata dalla Procura di Parma, che ha recentemente emesso l’avviso di fine indagine, lo ha ritenuto incapace di intendere e di volere ma socialmente pericoloso.