Sondaggio: se ci fosse la tassa di soggiorno il 34% dei turisti europei rinuncerebbe a venire in Italia

Pubblicato il 17 Febbraio 2011 17:21 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2011 17:21

ROMA – Se fosse approvata la tassa di soggiorno il 34% dei turisti tedeschi, spagnoli e inglesi rinuncerebbe a visitare l’Italia. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto su 6000 viaggiatori europei, 2500 dei quali italiani, dal sito di recensioni di viaggio Tripadvisor. Anche gli italiani sarebbero contrari all’introduzione di questa tassa se è vero che per il 62% degli opinionisti italiani del sito la tassa di soggiorno rappresenterebbe solo un’ulteriore spesa per i viaggiatori internazionali e nostrani intenzionati a visitare le punte di diamante del Belpaese, rischiando così di scoraggiare il turismo in Italia.

Invitati a indicare il giusto importo della tassa di soggiorno, il 46% degli intervistati italiani suggerisce il prezzo di 1 euro, mentre solo il 3% degli opinionisti di casa nostra sceglierebbe l’opzione di risposta per una tassa da 5 euro. Tra gli stranieri, il 47% degli intervistati tedeschi non hanno dubbi: se la tassa sul turismo dovesse entrare effettivamente in vigore rinuncerebbero al loro viaggio in Italia. E a pensarla così è anche il 31% degli spagnoli ed il 35% degli opinionisti inglesi che hanno preso parte al sondaggio.

Invitati a indicare i servizi per i quali sarebbero disposti a pagare un prezzo extra durante le proprie vacanze, il 56% degli intervistati esprime una netta preferenza per una card speciale in grado di offrire a prezzi scontati sia servizi di trasporto che biglietti di ingresso a cinema e teatri, con sconti anche sui ristoranti locali.