Sondrio, prima la dialisi poi forti malori per due bimbi in ospedale

Pubblicato il 17 Gennaio 2012 0:38 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2012 0:46

TOVO SANT'AGATA (SONDRIO), 17 GEN – Nei giorni scorsi due bambini sottoposti a dialisi, nell'ospedale ''Regina Margherita'' di Torino, sono stati male dopo la somministrazione di un additivo per arricchire il sangue durante il trattamento. Dalle prime battute dell'indagine, aperta dal procuratore Raffaele Guariniello di Torino, e' emerso che le sacche per la dialisi sono state prodotte all'interno dell'azienda farmaceutica Biofluids di Tovo Sant'Agata in Valtellina.

Alcuni dirigenti dell'impresa valtellinese sono ora indagati con altri colleghi della ditta di distribuzione del prodotto, con sede in provincia di Torino, per le ipotesi di lesioni colpose e messa in commercio di farmaci pericolosi. Cinque complessivamente gli indagati.

''Stiamo ancora effettuando verifiche interne – ha dichiarato Giuseppe Gazzara, direttore della sede valtellinese del Biofluids -. E' prematuro, pertanto, esprimere una nostra valutazione su quanto realmente accaduto''.