Ben 50 anni nella stessa chiesa: il record del sacerdote di Capo di Sorrento

Pubblicato il 24 Settembre 2010 15:57 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2010 16:35

Cinquant’anni di sacerdozio nella stessa parrocchia. Un record, quello di padre Antonino Persico a Capo di Sorrento (Napoli), che difficilmente potrà essere battuto in futuro, considerate le nuove recenti disposizioni vaticane. Nella piccola frazione di Sorrento, celebre nel mondo per i bagni della Regina Giovanna e i resti della villa romana di Pollio Felice, domenica prossima si festeggerà la singolare ricorrenza dei 50 anni di servizio sacerdotale nella parrocchia del Santo Rosario.

Un traguardo prestigioso e singolare, quello raggiunto da padre Persico, che potrebbe rappresentare l’ultimo caso della storia di una così lunga permanenza nella medesima parrocchia dello stesso sacerdote. Le recenti disposizioni delle conferenze episcopali dei diversi Paesi, infatti, hanno imposto dei precisi limiti a riguardo.

Ordinato sacerdote il 14 luglio del 1957, don Antonino il 29 settembre del 1960 è stato designato dall’allora arcivescovo di Sorrento, Carlo Serena, quale pastore della chiesa del Rosario del Capo di Sorrento. E da allora è sempre rimasto al servizio della piccola comunità. Don Antonino Persico, 78 anni, è stato vice preside e professore di Religione all’Itc San Paolo di Sorrento e vicario generale del vescovo Raffaele Pellecchia. Laureato in Utroque Iure, è giudice del tribunale della Sacra Rota di Napoli. Ha anche il merito della realizzazione del moderno complesso parrocchiale che sorge lungo la strada che conduce ai Bagni della Regina Giovanna.

La ricorrenza del cinquantesimo anniversario di guida pastorale di don Antonino sarà celebrata domenica alle 18 con una messa nella chiesa del Capo di Sorrento presieduta dall’arcivescovo della diocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia, Felice Cece e d alla quale parteciperanno i sacerdoti della zona. Per ricordare l’evento, inoltre, Nino Cuomo, in collaborazione con Massimiliano D’Esposito, ha curato la pubblicazione di un volume dal titolo ”Il Capo di Sorrento – giubileo pastorale di don Antonino Persico”, nel quale, oltre ai saluti del sindaco Giuseppe Cuomo e dell’arcivescovo, sono raccolte una serie di testimonianze di persone che negli anni hanno avuto rapporti con padre Persico. Tra questi il senatore Raffaele Lauro, il vescovo di Teano-Calvi, Arturo Aiello, il magistrato consigliere di Cassazione, Giovanni Giacalone e il redattore capo de ”Il Mattino”, Antonino Pane.