Sorrento, venduta dall’amica per 100 euro, drogata e stuprata. Arrestati un uomo e una donna

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 dicembre 2018 10:30 | Ultimo aggiornamento: 7 dicembre 2018 10:30
Sorrento, venduta dall'amica per 100 euro, drogata e stuprata. Arrestati un uomo e una donna

Sorrento, venduta dall’amica per 100 euro, drogata e stuprata. Arrestati un uomo e una donna

SORRENTO – Venduta dall’amica per 100 euro ad un uomo che prima l’ha drogata e poi l’ha stuprata. Questo il quadro accusatorio che si sta delineando nel caso di violenza sessuale ai danni di una ventenne, stuprata in un ristorante del centro di Sorrento. Violenza sessuale di gruppo e cessione di sostanze stupefacenti i reati contestati al titolare di un locale alle spalle di corso Italia, la via principale di Sorrento. Con lui è finita in carcere una giovane di 23 anni, accusata di concorso nella violenza.

La vittima è una donna alla quale sarebbero stati somministrate sia dosi di cocaina e che la cosiddetta ‘droga da stupro’ per indurla ad avere inconsapevoli rapporti sessuali con l’uomo.

Sia la vittima dello stupro che la donna arrestata, sua amica, erano frequentatrici del locale. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine la donna era a cena nel ristorante quando ha chiesto una dose di cocaina al ristoratore. Quindi avrebbe accusato un mal di testa inusuale, le vertigini, fino al collasso.

Quando si è ripresa non ricordava quanto accaduto dopo il suo malore, ma i ricordi sarebbero affiorati nei giorni seguenti, secondo l’accusa. Dall’analisi dei capelli sono state estratte molecole di Alcover, un farmaco psicotropo che viene somministrato agli alcolisti perché riduce il craving, il bisogno di continuare a bere, e il cui principio attivo Ghb è noto anche come “droga dello stupro”.