Sparatoria di Erbusco (Brescia), fermate due persone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2020 13:30 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2020 13:30
Sparatoria di Erbusco, Ansa

Sparatoria di Erbusco (Brescia), fermate due persone (foto Ansa)

ROMA – Un 30enne di origini kosovare e un 40enne bresciano residente a Cologne sono stati arrestati con l’accusa di essere i responsabili della sparatoria avvenuta a febbraio fuori dal bar Mi Vida di Erbusco (Brescia).

I due, secondo le accuse, avrebbero sparato alcuni colpi con una pistola semiautomatica.

Racconta Brescia Today:

“Dalle indagini è emerso che quella sera – il 29 febbraio scorso – fuori dal bar si era scatenata una violenta rissa.

Rissa in cui erano rimasti coinvolti alcuni giovani stranieri oltre ai due “pistoleri” arrestati in queste ore.

Quindi la sparatoria sarebbe avvenuta dopo una rissa”.

Dopo la sparatoria, racconta ancora Brescia Today, “i due avrebbero avuto la peggio e si sono allontanati.

Ma non per arrendersi, quanto piuttosto – così sembra – per recuperare l’arma con cui poi hanno sparato”.

“Dalle analisi balistiche – è il racconto degli investigatori riportato da Brescia Today – si presume non volessero colpire nessuno: ma uno dei proiettili avrebbe rimbalzato sull’asfalto fino a ferire un 27enne di nazionalità albanese.

Il 30enne e il 40enne sono ora accusati di rissa aggravata, lesioni personali e detenzione e porto abusivo di arma da fuoco.

A sparare sarebbe stato il 30enne, attualmente in carcere, mentre il 40enne è ai domiciliari”. (Fonte: Brescia Today).