Milano: sparatoria in pieno centro alle 20, uccisi uomo e la compagna

Pubblicato il 10 settembre 2012 20:44 | Ultimo aggiornamento: 11 settembre 2012 18:35
carabinieri

(Foto Lapresse)

MILANO – Un uomo di 43 anni, Massimiliano Spelta, è stato ucciso insieme alla compagna dominicana di 21 anni Carolina Ortiz Pajano durante una sparatoria. I colpi di arma da fuoco letali ai due sono stati esplosi nel pieno centro di Milano, in via Muratori, vicino a Porta Romana. Anche la figlia di due anni, Silvia, è rimasta ferita in modo lieve ma sta bene.

Massimiliano Spelta era un imprenditore, viveva a Milano e non aveva precedenti penali. Secondo una prima ricostruzione a uccidere l’uomo e la donna con due colpi alla nuca, sarebbero stati due uomini a bordo di uno scooter. I due avrebbero esploso sette colpi contro la coppia in una via piena di locali e ristoranti.

La sparatoria è avvenuta intorno alle 20 di lunedì 10 settembre. Alcune persone che hanno assistito alla sparatoria hanno detto che “sembrava un’esecuzione”.

Tre proiettili avrebbero raggiunto alla testa l’uomo uccidendolo sul colpo. La donna, gravemente ferita e in pericolo di vita, quando è stata colpita ha fatto cadere la figlia che teneva tra le braccia. Dalla dinamica sembrerebbe un’esecuzione.