Sparatoria a Pisa, Patrizio Giovanni Iacono fermato: era nascosto sotto un camper

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 febbraio 2018 23:21 | Ultimo aggiornamento: 10 febbraio 2018 2:06
Sparatoria a Pisa, Patrizio Giovanni Iacono fermato

Sparatoria a Pisa, Patrizio Giovanni Iacono fermato

PISA – E’ stato fermato poco fa Patrizio Giovanni Iacono, il 21enne ricercato da stamani dopo che, questa l’accusa, aveva sparato ferendo quattro persone all’esterno di un bar a Pisa. E’ stata la squadra mobile a intercettarlo nella zona del Cep, lo stesso quartiere dove si è verificato il ferimento delle quattro persone. Il giovane si trova ora negli uffici della questura di Pisa.

Lo Iacono, ricercato per tutto venerdì 9 febbraio a Pisa dopo aver sparato e ferito 4 persone, è stato rintracciato mentre si nascondeva sotto un camper vicino alla sua abitazione. A trovarlo sono stati gli agenti della squadra mobile di Pisa che, è stato spiegato, hanno notato dei movimenti sospetti intorno al camper e lo hanno visto, riuscendo poi a bloccarlo prima che potesse avere qualsiasi reazione. Con sé il giovane non aveva la pistola con la quale ha sparato davanti al  bar.

Quando ha visto i poliziotti Iacono, stando a quanto emerso, avrebbe detto soltanto “da quanto mi stavate cercando” prima di chiudersi in un silenzio assoluto. Attualmente è in corso alla sua presenza una perquisizione presso il suo domicilio per cercare la pistola. Nella notte, a quanto si è appreso, dovrebbe essere trasferito in carcere.

“E’ la notizia che la città attendeva”. Così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi dopo che è stato fermato il giovane che stamani ha sparato al Cep ferendo quattro persone. “Grazie alla squadra mobile e ai carabinieri – aferma Filippeschi -. Ora il pregiudicato che ha commesso altri gravissimi reati, gettando una città nel panico, deve pagare il dovuto e deve essere messo in condizione di non nuocere per lunghi anni. La giustizia deve fare giustizia”