Primo italiano a capo del Comitato Internazionale per la Ricerca Spaziale: è Giovanni Bignami

Pubblicato il 19 luglio 2010 16:38 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2010 16:49

Per la prima volta un italiano è a capo del Comitato Internazionale per la Ricerca Spaziale (Cospar). L’astrofisico Giovanni Bignami, dell’università di Pavia, è stato eletto nel corso dell’assemblea del Cospar, in corso in Germania, a Brema, ed entrerà in carica domenica prossima, 25 luglio.

In corsa per il titolo di presidente con Bignami c’era il “papà” del Voyager, Ed Stone, del California Institute of Technology (Caltech).

”La mia convinzione – ha detto Bignami – è che il Cospar possa fare qualcosa di piu’ rispetto alle singole agenzie spaziali nazionali”, ed è in quest’ottica che domenica presentera’ il suo programma di lavoro. ”Sono tre – ha detto – i principali obiettivi. Il primo punta allo sfruttamento dei dati sull’osservazione della Terra in un modo che sia il piu’ possibile globale e a favore dei Paesi piu’ poveri, che non sanno costruire i satelliti ma che dei satelliti hanno bisogno”.

Gli altri due obiettivi sono più scientifici e legati all’esplorazione: ”Quella dell’universo vicino, ossia del Sistema Solare, sia robotica sia basata su missioni con uomini a bordo”, e missioni di astrofisica che puntano ad osservare l’universo lontano.