Spelacchio, Corte dei Conti archivia esposto Codacons: “Non è costato troppo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 marzo 2018 10:58 | Ultimo aggiornamento: 19 marzo 2018 10:58
La Corte dei Conti ha archiviato l'esposto Codacons su Spelacchio

Spelacchio in piazza Venezia a Roma (Foto Ansa)

ROMA – Nuovo capitolo nella saga di Spelacchio, l’albero di Natale più famoso d’Italia. La Corte dei Conti ha archiviato l’esposto del Codacons contro l’abete di Piazza Venezia a Roma al centro di polemiche perché considerato spoglio e “strapagato” dal Campidoglio.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Secondo quanto riferisce Pinuccia Montanari, assessore alla sostenibilità ambientale di Roma Capitale, “il massimo organo di controllo della spesa della Pubblica Amministrazione, dopo aver acquisito dal Dipartimento di Tutela Ambientale tutti gli atti e una relazione dettagliata sulle procedure, non ha rilevato alcuna irregolarità”.

Nella sua nota, pubblicata sul Blog delle Stelle, Montanari sottolinea:

“Voglio esprimere soddisfazione per questa notizia che ribadisce, ancora una volta, la correttezza di questa Amministrazione nella gestione dei soldi dei cittadini e voglio ringraziare la dirigente Rosalba Matassa, insieme a tutto il personale del Servizio Giardini, per il grande lavoro che hanno svolto e che stanno svolgendo. Nel 2017 sono state espletate 28 gare pubbliche nel settore del verde di cui 16 per forniture e 12 per servizi. Tutto nella massima trasparenza e correttezza. Si tratta di un cambio di rotta che i cittadini della Capitale si aspettavano dopo le gravi vicende giudiziarie che hanno coinvolto la manutenzione del verde di Roma nel recente passato. Il nostro Spelacchio, diventato idolo di grandi e piccini, anche a causa di una campagna denigratoria senza precedenti, esce a testa alta anche da questa vicenda. Presto tornerà a Roma, come promesso, trasformato in una casetta di legno dedicata alle mamme e a i loro bambini”, conclude l’assessore.