Spoleto/ Medico del carcere arrestato per falsi permessi concessi a mafiosi detenuti

Pubblicato il 22 Luglio 2009 10:16 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2009 10:16

Il dirigente sanitario del carcere di Spoleto è stato arrestato e dieci detenuti, appartenenti anche a organizzazioni di stampo mafioso, sono stati raggiunti stamattina, 22 luglio, da ordinanze di custodia cautelare nell’ambito di un’indagine di carabinieri e polizia penitenziaria che ha riguardato la concessione di permessi ad alcuni reclusi.

Il reato ipotizzato nei confronti del medico è quello di corruzione continuata in atti d’ufficio e contrari ai doveri d’ufficio.

L’operazione è stata condotta dal del nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria e dei carabinieri della compagnia di Spoleto.

Le 11 ordinanze di custodia cautelare in carcere hanno riguardato sette detenuti e un semilibero del carcere di Spoleto, un soggetto recluso a Torino e un altro ad Augusta, oltre al dirigente sanitario. Sono stati poi notificati nove divieti di dimora nella regione Umbria a carico di parenti dei detenuti coinvolti.