Stadio Roma, nove arresti. C’è anche Luca Lanzalone, il consulente di Casaleggio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 giugno 2018 7:51 | Ultimo aggiornamento: 14 giugno 2018 9:38
Stadio Roma, nove arresti per corruzione (foto Ansa)

Stadio Roma, nove arresti per corruzione (foto Ansa)

ROMA – C’è anche Luca Lanzalone, il presidente di Acea e consulente di Casaleggio, tra i nove arrestati nove arresti nell’ambito di un’indagine sulla costruzione del nuovo stadio della Roma. Tra gli arrestati anche il vicepresidente del Consiglio Regionale, Adriano Palozzi (Fi) e Luca Parnasi.

Luca Parnasi è il proprietario della società Eurnova che sta realizzando il progetto dello Stadio della Roma.

Tra le persone raggiunte da provvedimento di custodia cautelare c’è anche l’ex assessore regionale Michele Civita del Pd.

Gli arresti arrivano [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] nell’ambito di un’indagine (operazione “Rinascimento”), coordinata dalla Procura di Roma, su un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie di reati contro la Pubblica amministrazione nell’ambito delle procedure connesse alla realizzazione del nuovo stadio.

In carcere sono finiti: Luca Parnasi, imprenditore e i suoi collaboratori Luca Caporilli, Simone Contasta, Naboor Zaffiri, Gianluca Talone e Gianluca Mangosi. Ai domiciliari Adriano Palozzi, vicepresidente del Consiglio Regionale di Forza Italia, Michele Civita, ex assessore regionale del Pd, Luca Lanzalone, presidente Acea e consulente per M5S sullo stadio.

C’è anche il capogruppo degli M5S in campidoglio, Paolo Ferrara, tra gli indagati della inchiesta sul nuovo stadio della Roma. Nei primi mesi del 2017 Ferrara aveva partecipato alla trattativa con il gruppo Parnasi per la modifica della prima stesura del progetto sulla struttura che dovrebbe sorgere a Tor di Valle.

Sono 16 gli indagati nell’ambito dell’inchiesta sul nuovo stadio della Roma. Tra loro ci sono anche Davide Bordoni il Capo Gruppo per Forza Italia, e Mauro Vaglio, presidente dell’Ordine degli avvocati di Roma.