Stalking, 520 arresti in sei mesi

Pubblicato il 10 Novembre 2009 20:09 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2009 20:09

A sei mesi dall’approvazione delle legge sullo stalking sono state 520 le persone arrestate e 2.950 quelle denunciate. A diffondere i dati è  la Polizia di Stato secondo cui le nuove norme forniscono «uno strumento in più per combattere le minacce, le violenze e le persecuzioni quotidiane che ogni giorno riempiono le cronache di tv e giornali, rendendo impossibile la vita alle vittime».

Secondo l’analisi del Servizio analisi della Direzione centrale della polizia criminale le vittime del fenomeno sono per l’80 per cento donne, contro il 19,97 per cento di uomini. Gli autori degli atti persecutori sono nella maggior parte dei casi uomini italiani.

«Il ruolo della Polizia di Stato è di fondamentale importanza per la vittima di stalking che può cadere nell’errore di isolarsi o di sottovalutare il problema» dice il vice questore aggiunto Chiara Giacomantonio dello Servizio centrale operativo, dal sito della polizia(www.poliziadistato.it), «invece non bisogna aver paura di denunciare. Dal confronto con gli operatori di polizia possono essere individuate mirate strategie di prevenzione. Grazie agli strumenti previsti dalla legge si può, ad esempio, chiedere un ammonimento da parte del questore, prima di procedere ad una formale denuncia», aggiunge.