Stalking: esce da carcere e riperseguita donna, arrestato

Pubblicato il 13 Aprile 2012 13:53 | Ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2012 15:23

BOLOGNA – Uscito dal carcere da un paio di settimane, si e' ripresentato la scorsa notte nella casa della periferia di Bologna dove abita la donna che aveva perseguitato in passato. La Polizia, avvisata dalla vittima, una trentaseienne italiana, ha cosi' nuovamente ammanettato con l'accusa di stalking Simon Levente, romeno di 35 senza fissa dimora e con numerosi precedenti.

A mezzanotte e mezza gli agenti sono intervenuti in zona San Donato, dopo che lei, impaurita, aveva telefonato al 113 e ad uno zio. Lo straniero era riuscito ad arrivare sul pianerottolo e stava armeggiando con la porta dell'appartamento, per provare ad entrare. Coi poliziotti, si e' giustificato dicendo che non riusciva a parlare con la donna.

Se ne era invaghito dopo che per un periodo aveva lavorato, in cambio di ospitalita', in casa della madre invalida della bolognese. Incrinatosi il rapporto con l'anziana, lui non ha dato tregua alla figlia, tempestandola di messaggi, di lettere in buchetta, minacciandola e attendendola sotto casa ubriaco. Infine, prendendosela con l'automobile, graffiandola e bucando le gomme. Dopo varie denunce, fu quest'ultimo episodio a farlo arrestare nel giugno del 2011.