Chieti: arrestato a 18 anni per stalking e estorsione

*Stefano Petrelli
Pubblicato il 2 Aprile 2010 0:20 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2010 0:20

Minacciava l’ex fidanzata di 17 anni di bruciarle la casa se non si fosse rimessa con lui e poi, visto che la ragazza non si è lasciata convincere,  le ha chiesto denaro per lasciarla in pace.

È finito in manette un ragazzo di 18 anni di Francavilla al mare, in provincia di Chieti, dopo che i genitori della giovane hanno denunciato i comportamenti ossesivi del ragazzo ai carabinieri.

In base alla ricostruzione fornita dalle forze dell’ordine, tra la fine di dicembre e l’inizio di gennaio, il diciottenne avrebbe cominciato a infastidire la sua ex, anche con minacce e ingiurie attraverso degli sms. La vittima e i genitori si sono quindi rivolti ai carabinieri e quando il giovane ha chiesto 500 euro, promettendo alla sua ex di non perseguitarla più, gli hanno teso una trappola.

Prima dell’appuntamento per la consegna dei soldi, fissato a Montesilvano, gli uomini dell’Arma hanno fotocopiato le banconote e quando il ragazzo ha ricevuto il denaro è stato bloccato dai militari. Aveva con sé, oltre ai soldi fotocopiati, anche un coltello con la lama di 11 centimetri. È stato arrestato e dovrà rispondere anche di porto abusivo di armi.

*Scuola di giornalismo Luiss