Stalking ai danni della Hunziker: processo slitta per sciopero

Pubblicato il 1 Marzo 2010 11:30 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2010 11:30

Michelle Hunziker

I viceprocuratori scioperano e slitta il processo ai danni del molestatore di Michelle Hunziker. Per l’astensione dei viceprocuratori onorari, in programma da oggi al 5 marzo, infatti, è stato rinviato al prossimo 29 marzo il processo milanese a carico di Fabrizio P., cagliaritano di 30 anni, accusato di aver minacciato e pedinato in maniera ossessiva la showgirl Michelle Hunziker.

Nelle scorse udienze il giudice aveva accolto l’istanza della difesa che chiedeva una perizia psichiatrica sulla capacità di intendere e di volere dell’uomo, accusato di violenza privata, poiché all’epoca dei fatti contestati non c’era ancora il reato di stalking.

Il giudice non ha ancora conferito l’incarico peritale, ma nella precedente udienza ha acquisito della documentazione medica presentata dalla difesa. Hunziker nel processo si è costituita parte civile, rappresentata dall’avvocato Davide Steccanella.