Stalking: molesta l’ex fidanzatino, ragazza di 16 anni ai domiciliari

Pubblicato il 18 Febbraio 2010 13:10 | Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2010 13:12

Una ragazza di 16 anni, residente a nord di Bari, non si rassegnava alla fine della sua relazione con un coetaneo e da quasi due anni lo perseguitava. Utilizzava sms offensivi ed intimidatori inviati anche alla nuova compagna, frasi ingiuriose scritte sui muri con bombolette spray e volantini dal tono diffamatorio affissi nella cittadina, e telefonate anonime. Dopo le indagini dei carabinieri, per lei è scattato un provvedimento cautelare ai “domiciliari”.

Tale era l’ansia che, come riporta l’Agi, negli ultimi tempi i due fidanzati non uscivano di casa se non accompagnati da amici adulti. In una circostanza, lo scorso novembre, la stalker in compagnia di un complice maggiorenne a bordo di uno scooter, riuscì a bloccare e a minacciare la madre dell’ex, che era alla guida della sua auto, colpendo il mezzo con pugni e calci nel tentativo di sfondare il parabrezza, danneggiando lo specchietto retrovisore.

Al termine di una delicata attività investigativa, i carabinieri hanno notificato alla giovane l’ordinanza applicativa della misura cautelare della permanenza in casa disposta dal gip del Tribunale dei minorenni di Bari, per atti persecutori, lesioni personali, danneggiamento, deturpamento di cose altrui e violenza privata.