Stalking, continua le molestie nonostante le condanne: arrestato quattro volte

Pubblicato il 14 agosto 2010 15:12 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2010 17:08

Condannato per stalking nel marzo scorso, ha continuato a perseguitare una donna di 30 anni di Ripatransone (Ascoli Piceno) ed è stato quindi arrestato dai carabinieri. Protagonista della vicenda un trentasettenne di Vasto (Chieti), G.D.A., finito in manette per la quarta volta.

L’uomo, disoccupato e pregiudicato, è stato fermato stamattina nella cittadina abruzzese dai carabinieri di Ripatransone, dopo l’ennesima denuncia presentata dalla donna. Al momento dell’arresto ha reagito ed è stato rinchiuso nel carcere vastese. G.D.A. aveva avuto una relazione con la trentenne ma, una volta finita, non si è mai rassegnato, continuando a tormentare la ragazza con aggressioni, minacce, pedinamenti e telefonate.

Nel marzo dello scorso anno l’aveva incontrata in un centro commerciale di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) e, quando una guardia giurata aveva cercato di difenderla, aveva reagito con calci e pugni, finendo in manette.

Un mese dopo era stato arrestato ancora per aver violato il divieto di dimora nella provincia di Ascoli Piceno, ma a giugno era stato sorpreso sotto casa della giovane mentre la minacciava.

Finito in manette per la terza volta, nel marzo di quest’anno era stato condannato a un anno e sei mesi di carcere, con pena sospesa. Nonostante ciò ha ripreso a tormentare l’ex fidanzata, che ha sporto nuovamente denuncia, facendo arrestare l’uomo.