Milano, impedisce a una prostituta di lavorare: arrestato per stalking

Pubblicato il 26 Giugno 2010 15:17 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2010 15:49

Via Fabio Filzi a Milano

Non riusciva più a liberarsi di un amico invadente e approfittatore, e quando questi ha cominciato anche a impedirle di lavorare, piazzandosi sul marciapiede dove lei, una donna di 40 anni, esercitava la prostituzione, ha chiamato i carabinieri. Così l’uomo, L.T., 40 anni, anch’egli quarantenne, incensurato, è stato arrestato per stalking.

Da cinque anni, secondo il racconto della donna, continuava a presentarsi a casa di lei per mangiare e farsi ospitare. Ma da un anno la lucciola, che non aveva con lui alcuna relazione, aveva deciso di cacciarlo.

In seguito prima alle sue insistenze prima, poi alle minacce, lo aveva denunciato per due volte. La sera del 25 giugno una pattuglia di carabinieri lo ha trovato ubriaco in auto vicino a dove la donna si prostituisce, in via Fabio Filzi. L’aveva seguita sin da casa e la importunava da ore. Dopo gli accertamenti, è stato arrestato per atti persecutori.