Stefania Crotti, il marito: “Come dico a mia figlia che mamma è stata uccisa dalla mia amante?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2019 9:00 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2019 10:32
Stefania Crotti, il marito: "Ora devo dire a mia figlia che la mamma è stata uccisa"

Stefania Crotti, il marito: “Ora devo dire a mia figlia che la mamma è stata uccisa”

ROMA – Risolto il giallo dell’omicidio della moglie – Stefania Crotti è stata uccisa da Chiara Alessandri, sua ex amante – Stefano Del Bello ora deve affrontare la prova dolorosa di spiegare alla figlia perché la madre non torna a casa.

“Devo trovare il coraggio di dire a nostra figlia che la mamma non c’è più”, ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera. “Era sempre Stefania a portare la bambina, ora dovrò farlo io, dovremo riorganizzare tutto”, ha aggiunto. Si erano sposati nel 2002, Martina è nata sette anni fa.

“Le parleremo presto e le diremo la verità. Ora è la mia priorità. In lei inizia a materializzarsi l’assenza della mamma. L’unica cosa che ha fatto, ieri, è stata prendere l’album che contiene le foto che abbiamo fatto da quando è nata: il battesimo, le ultime vacanze al mare, il Natale con i nonni. Le ha messe sul letto e le ha mostrate alla zia”.

Chissà dove troverà le parole per spiegare alla piccola Martina che la madre, dopo essere stata ammazzata a martellate è stata gettata tra le viti di Erbusco, nel Bresciano, e poi data alle fiamme. Alessandri, ex amante del marito della vittima, ha portato il corpo sulla sua Mercedes Classe B, dalla provincia di Bergamo a quella di Brescia, e poi in un’ altra vettura della famiglia la tanica con il liquido infiammabile che avrebbe usato per cancellare le tracce e il corpo di Stefania Crotti.

La vittima era stata portata nell’abitazione di Chiara Alessandri, dove si è consumato il delitto, da un amico di quest’ultima con la scusa che avrebbe dovuto partecipare ad una festa segreta per incontrare una persona. Stefania era convinta di vedere il marito e ricucire definitivamente il loro rapporto dopo la crisi dei mesi scorsi. E invece ad aspettarla c’era la donna che quella crisi matrimoniale aveva contribuito a far esplodere.