Strage stazione di Bologna, pm: “Archiviare Thomas Kram e Margot Frohlich”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Luglio 2014 15:38 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2014 15:38
Strage stazione di Bologna, pm: "Archiviare Thomas Kram e Margot Frohlich"

Commemorazione della strage alla stazione di Bologna (Foto Lapresse)

BOLOGNA – Strage alla stazione di Bologna, la Procura ha chiesto l’archiviazione per Thomas Kram e Margot Christa Frohlich, i due ex terroristi tedeschi indagati per l’attentato del 2 agosto 1980 in cui morirono 85 persone, mentre 200 rimasero ferite.

I nomi di Kram e Frohlich sono venuti fuori nella cosiddetta pista palestinese, che costituisce un’ipotesi alternativa alla verità giudiziaria sulla strage, che ha visto le condanne definitive per gli ex Nar (Nuclei Armati Rivoluzionari) Giuseppe Valerio Fioravanti, Francesca Mambro e Luigi Ciavardini.

Secondo le ricostruzioni dei sostenitori di tale pista alternativa, l’attentato alla stazione di Bologna fu una ritorsione da parte del Fronte popolare per la liberazione della Palestina (Fplp) alla ‘violazione’ del cosiddetto ‘lodo Moro’.

Kram e Frohlich, che secondo queste ricostruzioni avrebbero potuto aver agito per conto del Fplp, erano stati iscritti nel registro degli indagati a luglio 2011. La decisione del pm Enrico Cieri e del procuratore Roberto Alfonso di chiedere l’archiviazione per i due arriva un anno dopo le dichiarazioni spontanee rese da Kram. Il tedesco, 66 anni, aveva ribadito la propria estraneità all’attentato, pur confermando di aver pernottato a Bologna tra l’1 e il 2 agosto 1980. Anche Frohlich, secondo una testimonianza che doveva essere vagliata dagli investigatori, in quei giorni era in città.

La presenza a Bologna, il 2 agosto 1980, di Thomas Kram, terrorista tedesco delle ‘Revolutionaere Zellen‘ (Cellule rivoluzionarie), “esperto di esplosivi” è “incomprensibile”, “ingiustificata” e “alimenta un grumo di sospetto”. Ma “quel solo e sorprendente fatto non è tuttavia sufficiente per ipotizzare in assenza di altri elementi” sul suo conto “una partecipazione alla strage della stazione”. Lo scrivono i Pm di Bologna nella richiesta di archiviazione del fascicolo sulla strage del 1980 per Kram e Margot Christa Frohlic. .