Strage di Viareggio: 7 anni a Mauro Moretti, l’Appello conferma le condanne ai vertici Fs

di Warsamé Dini Casali
Pubblicato il 20 Giugno 2019 13:54 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2019 13:55
Strage di Viareggio: 7 anni a Mauro Moretti, l'Appello conferma le condanne ai vertici Fs

Strage di Viareggio: 7 anni a Mauro Moretti, l’Appello conferma le condanne ai vertici Fs

ROMA – La Corte di Appello di Firenze ha condannato a 7 anni Mauro Moretti ex ad di Fs e di Rfi al processo per la strage di Viareggio. La procura generale aveva chiesto 15 anni e 6 mesi: anche in primo grado Moretti venne condannato a 7 anni. Moretti, che non era in aula, era imputato di disastro, omicidio plurimo colposo, lesioni colpose, incendio. L’11 febbraio Moretti disse in udienza di rinunciare alla prescrizione. La pg poi ha detto che c’è prescrizione da maggio 2018 per incendio e lesioni colpose.

Il 29 giugno di 10 anni fa, 32 persone a Viareggio morirono a causa del deragliamento e dell’incendio di un vagone cisterna con gas gpl di un treno merci.

Condannati anche Michele Mario Elia (ex ad di Rfi) e Vincenzo Soprano (ex ad Trenitalia) a 6 anni, per accuse, a vario titolo, di omicidio plurimo colposo e disastro ferroviario. Il tribunale di Lucca li aveva tutti condannati il 31 gennaio 2017.

Per Elia la procura generale aveva chiesto in requisitoria 14 anni e 6 mesi (in primo grado era stato condannato a 7 anni e 6 mesi), per Soprano 7anni e 6 mesi (come la condanna in tribunale).

Assolto Giulio Margarita (ex dirigente della direzione tecnica di Rfi e oggi dirigente di Ansf, l’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria) che in primo grado era stato condannato 6 anni e sei mesi. Il Pg aveva chiesto 12 anni e sei mesi. Per i giudici “il fatto non sussiste”. (fonte Ansa)