Strage Viareggio, Moretti: “Non escludo per me un avviso di garanzia”

Pubblicato il 21 Giugno 2010 11:41 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2010 12:01
moretti

Mauro Moretti

“A giorni, verranno fuori gli avvisi di garanzia. Non escludo che io stesso sia coinvolto, visto che, ogni qualvolta nella storia ci sono state cose di questo genere, tutti quanti sono stati compresi negli avvisi di garanzia”. Lo ha detto l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, oggi a margine della cerimonia per il 50/o anniversario di Ecm, azienda di tecnologie per la sicurezza ferroviaria di Serravalle Pistoiese (Pistoia), rispondendo ad una domanda sull’imminente anniversario della strage di Viareggio, il 29 giugno prossimo, e sulle anticipazioni di stampa su possibili avvisi di garanzia.

“Molto serenamente li aspettiamo – ha aggiunto Moretti -, molto serenamente potremo a quel punto iniziare a discutere visto che fino ad oggi le nostre strutture non sono mai state interessate dalla magistratura in maniera diretta”.

“Ho già detto altre volte – ha ricordato l’ad di Ferrovie dello Stato – che il disastro è stato molto grave. Quindi, è ragionevole pensare che la magistratura voglia approfondire qualsiasi cosa. Le norme impiantistiche sono molto complesse, quindi è ragionevole pensare che la magistratura voglia fare degli approfondimenti anche con avvisi di garanzia”.

“In fondo – ha proseguito Moretti – stiamo parlando di quelle che sono le ipotesi di reato, quindi non i reati. Noi siamo tranquilli perché pensiamo di aver fatto le cose giuste nel rispetto delle norme europee, che, non bisogna dimenticarsi, esistono e quindi non si possono tralasciare. Abbiamo verificato anche dopo Viareggio una serie di cose sulle quali gli uffici hanno inviato recentemente i risultati che hanno coinvolto non tanto e solo i nostri uffici tecnici ma soprattutto docenti universitari illustri, che hanno fatto i calcoli. Per fortuna questa cosa può essere dimostrata sulla base di calcoli matematici”.