Stresa, la scuola non è sicura: lezioni in cortile per gli alunni dell’Istituto Maggia

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Settembre 2018 16:49 | Ultimo aggiornamento: 10 Settembre 2018 16:49
Stresa, la scuola non è sicura: lezioni in giardino per gli alunni dell'Istituto Maggia

Stresa, la scuola non è sicura: lezioni in giardino per gli alunni dell’Istituto Maggia (Foto archivio Ansa)

STRESA (VERBANIA-CUSIO-OSSOLA)  – L’edificio della scuola non è sicuro: lezioni nel cortile-giardino per gli studenti dell’Istituto Maggia di Stresa (Verbano-Cusio-Ossola).  Qui gli allievi che frequentano l’Alberghiero e i corsi per Tecnico del Turismo si sono rifiutati di entrare in classe, nei quattro edifici che ospitano le aule.

Da tempo era stata denunciata la situazione di fatiscenza, in particolare di due palazzi. Pochi giorni fa, nel coso di un consiglio provinciale, la dirigente scolastica aveva lanciato l’allarme. Una situazione confermata da una perizia tecnica che aveva segnalato “importanti criticità” in particolare per il plesso dell’Europeum e per quello del Rosmini. Servirebbero 600 mila euro per evitare la chiusura della scuola.

Il presidente della Provincia, Stefano Costa, aveva spiegato l’ipotesi del ricollocamento degli studenti in altre sedi proponendo di attivarsi per far sì che le classi venissero ospitate al Palazzo dei Congressi o nella sede dismessa del vecchio ospedale.

La questione dell’istituto Maggia è da alcuni anni al centro di discussioni tra la Provincia e il Comune di Stresa. Ma finora non è stata trovata una soluzione per la nuova sede dell’istituto.