Striscia la Notizia-Gregorio Maria Ponci: ritorno in Appello

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 agosto 2015 13:31 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2015 8:28
Striscia la Notizia sconfitta in Cassazione da Gregorio Maria Ponci: la sentenza

Striscia la Notizia sconfitta in Cassazione da Gregorio Maria Ponci: la sentenza

ROMA –  Si chiude dopo 11 anni la vicenda giudiziaria che ha opposto il programma tv Striscia la Notizia e Gregorio Maria Ponci. La Cassazione, non ha accolto la sentenza di Appello (che scagionava totalmente il tg satirico di Antonio Ricci).

La Cassazione ha rilevato che Striscia potrebbe aver trasmesso alcune riprese non autorizzate e ha deciso che, presso la Corte d’Appello di Milano, sia condotto un’ulteriore processo, che dovrà svolgersi secondo le linee indicate dalla Corte di Cassazione.

L’ufficio stampa della trasmissione si dice certo che in Corte d’Appello “Striscia dimostrerà quanto fosse necessario mostrare in video il comportamento di Ponci”.

Secondo la Cassazione la legittimità della diffusione per finalità informative televisive dell’immagine di una persona presuppone non solo un interesse pubblico alla conoscenza dei fatti, ma anche la specifica riferibilità dell’informazione all’attività svolta dalla persona nel contesto della problematica di carattere generale trattata e, quindi, sull’effettiva necessità della rivelazione della sua identità ai fini della completezza della notizia.

Per leggere e scaricare la sentenza integrale della Corte di Cassazione clicca qui