Studente col piercing al naso cacciato da scuola in Sardegna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Settembre 2015 21:04 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2015 21:04
Studente col piercing al naso cacciato da scuola in Sardegna

Foto d’archivio

SASSARI – Allontanato da scuola perché ha il piercing. È successo venerdì mattina all’istituto Alberghiero di Arzachena, in Sardegna, dove la preside ha negato l’ingresso a uno studente di 18 anni, Mattia Carbini, che frequenta il quarto anno. E per convincerlo, viste le sue resistenze, sono dovuti intervenire anche i carabinieri.

Le norme sull’abbigliamento e in generale sullo stile da tenere a scuola, sono fissate dall’articolo 18 del regolamento dell’istituto – introdotto nel 2014 – che recita: “Non è consentito il possesso di piercing, orecchini, acconciature di pettinature che non garantiscano l’assoluta igiene personale e la salvaguardia di ambienti salubri”.

E la preside non ammette deroghe. “Nessuna volontà di mortificare i ragazzi – spiega Martini – solo l’esigenza di far rispettare il regolamento”. Lo studente, dopo la presa di posizione della preside ha chiamato il padre e ha chiesto anche l’intervento dei carabinieri, dicendo di essere stato strattonato dalla preside.