Stupri Roma/ Altre due donne riconoscono Luca Bianchini. Dopo le violenze rubava gli slip alle vittime

Pubblicato il 14 Luglio 2009 14:27 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2009 14:27

Altre due donne, vittime di stupri riconducibili al violentatore seriale di Roma, hanno riconosciuto in foto Luca Bianchini come l’autore delle aggressioni a sfondo sessuale.

È quanto si apprende da fonti investigative.

Le due donne si aggiungono alle tre vittime degli abusi compiuti tra aprile e luglio a Roma. Per queste tre Bianchini è incastrato, secondo l’accusa, dal test del Dna.

Intanto emerge un altro particolare dalle indagini della Questura di Roma: dopo lo stupro Luca Bianchini rubava gli slip alle proprie vittime. Anche se né mutandine né il passamontagna Mephisto utilizzato per gli stupri sono stati trovati nell’appartamento del ragioniere contabile.

È stato trovato invece nel cellulare di Bianchini un video in cui è inquadrato un pavimento e si sente la voce dell’uomo sussurrare: «Amore, amore…»