Stupro su treno Bergamo-Milano, preso senegalese: clandestino con precedenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Gennaio 2015 14:14 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2015 14:15
Stupro su treno Bergamo-Milano, preso senegalese: clandestino con precedenti

Stupro su treno Bergamo-Milano, preso senegalese: clandestino con precedenti

BERGAMO – Clandestino, con una sfilza di alias e anche precedenti per reati sessuali e danni. Eppure in libera circolazione: è stato arrestato un senegalese per lo stupro a una ragazza di 22 anni sul treno regionale BergamoMilano del 12 dicembre scorso. Erano le 21 circa, la ragazza era sola nel vagone.

Modou Niang Ndi, 32 anni, si avvicina. Quando la ragazza capisce che ha cattive intenzioni fa per alzarsi ma lui a quel punto tira fuori un coltello da cucina dallo zaino. La minaccia e la costringe a subire violenza.

Poi le ruba l’iPhone 6 e se ne va. La ragazza denuncia e la polizia segue proprio le tracce del telefono rubato, al quale non era stata cambiata la sim. L’iPhone era stato venduto a un marocchino per 300 euro. E’ stato quest’ultimo, venditore ambulante, a dare nome e numero di telefono del senegalese. Sia il marocchino che la vittima hanno riconosciuto Niang Ndi e così è scattato il fermo in attesa della convalida dell’arresto. Ora è in carcere a Bergamo.