Suicida il sacerdote molestatore, era stato smascherato dalle “Iene”

Pubblicato il 28 Novembre 2010 20:26 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2010 20:26

Il sacerdote smascherato dalle “Iene” come molestatore, che era stato sospeso, si è suicidato buttandosi sotto un treno. È successo domenica mattina alle 11,30. Il religioso ha raggiunto la linea ferroviaria Milano-Brescia nelle campagne tra Masano e Pagazzano e si è lanciato sotto un convoglio in arrivo, morendo sul colpo.

Lo scorso aprile S.R., 51 anni, in servizio al Santuario di Caravaggio, era diventato un caso di cronaca dopo che gli inviati della trasmissione di Italia 1 avevano scoperto la sua abitudine ad approfittare di coloro che si rivolgevano a lui per consigli spirituali, sottoponendoli a pesanti molestie. Una Iena con telecamera nascosta aveva filmato tutto.

Solo due mesi dopo la messa in onda del servizio si era scoperto che il sacerdote filmato era in servizio al Santuario di Caravaggio. Il prete era stato quindi sospeso dalle sue funzioni e inviato in una comunità di cura. Una situazione che a quanto pare non è riuscito a sopportare.