Sulmona: detenuto di 41 anni muore in cella. Forse un infarto

Pubblicato il 4 Giugno 2012 15:47 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2012 16:00

SULMONA (L'AQUILA) – Un detenuto di 41 anni, Nicola Grieco, originario di Paduli (Benevento), è stato trovato morto nella sua cella della sezione penale del carcere di Sulmona, nella notte tra sabato e domenica.

Da un primo esame del corpo, da parte dei medici del carcere, sembrerebbe che a causare la morte sia stato un infarto. Secondo le prime informazioni, il detenuto non soffriva di patologie cardiache.

Per martedì mattina la Procura ha disposto l'autopsia che sarà eseguita dall'anatomopatologo Luigi Miccolis.

A dare l'allarme è stato un agente di polizia penitenziaria durante la conta. Ha chiamato il detenuto e non ottenendo risposta e' entrato nella cella trovandolo, morto, disteso sul letto. Grieco era stato trasferito nel carcere abruzzese circa un anno fa; all'epoca usufruiva della misura di sicurezza detentiva della casa di lavoro. A Sulmona, aveva avuto la notifica della sentenza, passata ''in giudicato'', a due anni e due mesi di reclusione per reati contro il patrimonio ed era stato trasferito nella sezione penale dove è stato trovato morto.