Novizie reclutate via internet. La missione di della suora blogger Elvira de Witt

Pubblicato il 21 luglio 2010 12:37 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2010 12:37

Il web come centro di reclutamento vocazionale. Questa l’idea che anima suor Elvira de Witt, religiosa olandese, che ha scelto il web come strumento per combattere il costante calo di vocazioni che affligge la Chiesa cattolica, soprattutto in occidente.

Nativa di Amsterdam e con un passato da cantante lirica, suor Elvira ha realizzato un blog che è diventato un vero e proprio punto di riferimento per chi ha dei dubbi sulla possibilità di abbracciare una vita dedicata a Dio.  Dopo un po’ se n’è accorto anche il Vaticano, attratto dagli ottimi risultati ottenuti dalla de Witt. Così mercoledì 21 luglio suor Elvira terrà una lezione nell’aula magna dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Istituto superiore di Scienze religiose per raccontare come recluta novizie a colpi di clic.

Spiega German Sanchez, direttore dell’Istituto, laico consacrato e appartenente all’ordine Regnum Christi parlando al quotidiano La Repubblica: “Ha un blog tutto suo e tante ragazze che gli scrivono. Grazie a suor Elvira ci sono almeno un paio di entrate in convento ogni anno”. Sembrano poche, ma, in anni di vacche magre come questi per la Chiesa sono risorse preziosissime.

Anche perché, solo nel nostro Paese, in Italia ci sono attorno alle 90.000 suore, 7.000 delle quali in clausura. Il problema è che l’età media, negli ultimi anni, si è molto alzata. Spiega ancora Sanchez: “Gli stessi conventi si sono rivolti al nostro istituto per organizzare il seminario. Spiazzati e spaventati dalla penuria delle nuove entrate”.