Superenalotto: calano del 2,4% le giocate, troppo tempo senza vincita, italiani sfiduciati

Pubblicato il 22 Ottobre 2010 12:00 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2010 12:00

Nonostante il jackpot record da 170 milioni le giocate del Superenalotto perdono il 2,4% rispetto a una settimana fa e passano da 56,9 a circa 55,6 milioni di combinazioni tra opzione classica e Superstar. La raccolta del concorso di giovedì è stata di 27,8 milioni di euro circa.

Si tratta – informa l’Agicos – della contrazione più accentuata delle ultime settimane: sabato 9 e martedì 12 ottobre si erano registrate solo delle lievi fluttuazioni, le perdite avevano raggiunto al massimo lo 0,1%. A settembre invece i concorsi di sabato 25 e martedì 28 avevano registrato contrazioni dell’1,7 e del 3,4% (le combinazioni giocate erano scese rispettivamente da 62 a 60,9 milioni, e da 53,2 a 51,4 milioni).

Il jackpot avrebbe battuto il record di Bagnone (147,8 milioni) nell’estrazione successiva, quella di giovedì 30 settembre, rispetto a quel concorso, l’estrazione di ieri segna una crescita di appena il 2,5% (allora vennero giocate 54,2 milioni di combinazioni).

“Nonostante i dati non entusiasmanti delle giocate, ottobre potrebbe fissare il record di raccolta del 2010 del Superenalotto. Se nessuno centrerà la sestina prima della fine del mese, ottobre – informa l’Agicos – varrà attorno ai 395 milioni. Finora gli italiani nell’arco del mese hanno speso 269,5 milioni di euro, con l’estrazione di sabato si raggiungeranno i 302-303, ottobre sarà quindi il secondo mese del 2010 in cui si è giocato di più”.