SuperEnalotto, dopo due mesi si è presentato a riscuotere il vincitore dei 209 milioni

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Ottobre 2019 20:09 | Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2019 20:09
SuperEnalotto, dopo due mesi si è presentato a riscuotere il vincitore dei 209 milioni

(Foto archivio Ansa)

ROMA  –  Dopo quasi due mesi è stata presentata la schedina vincente del Jackpot record del SuperEnalotto da oltre 209 milioni di euro vinto lo scorso 13 agosto a Lodi. 

Sisal SpA, concessionaria del SuperEnalotto, ha reso noto che la schedina è stata presentata per le procedure di ritiro del premio a cura di un ente bancario incaricato dal vincitore, che mantiene dunque l’assoluto anonimato. La vincita più alta mai assegnata nella storia del SuperEnalotto di Sisal è stata realizzata grazie a una giocata di soli 2 euro.
 
Per legge ci sono tre mesi di tempo per riscuotere una vincita. Per ritirare il premio, dal momento che la cifra supera il tetto di 52mila euro, il vincitore si è dovuto presentare con la ricevuta della giocata, integra e originale, negli uffici della Sisal (che ha due sedi, a Milano e Roma.

Naturalmente in questo caso era impossibile il ritiro in contanti nella tabaccheria in cui è stata giocata la schedina, vista la somma. (Fonte: Ansa)