Supermercati e alimentari aperti quando vogliono: fine obbligo di chiusura

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 settembre 2014 14:28 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2014 14:29
Supermercati e alimentari aperti quando vogliono: fine obbligo di chiusura

(Foto Lapresse)

ROMA – Alimentari e supermercati potranno restare aperti quanto vorranno: è quanto propone un emendamento alla proposta di legge sugli orari di apertura dei negozi, approvato dalla commissione Attività produttive della Camera, riferisce l’agenzia Public Policy.

Nello specifico l’emendamento prevede che per i negozi che vedono alimenti e bevande decada l’obbligo di chiusura per almeno i 12 giorni dell’anno prestabiliti (da Natale al 2 giugno), con possibilità di deroga per massimo sei giorni, e quello di chiusura domenicale.

I negozi che non rispettano l’obbligo di chiusura in almeno 6 dei 12 giorni di festività previsti saranno puniti con una multa da 2mila a 12mila euro e, in caso di particolare gravità e recidiva (cioè la violazione per due volte in un anno), con la sanzione accessoria della chiusura dell’esercizio da uno a dieci giorni.

Nelle zone della movida, gli orari di apertura e chiusura di esercizi e attività commerciali potranno essere estesi in caso di particolare afflusso di gente. Ma questo solo per un periodo non superiore a tre mesi.