Supermercato Brianza: anziani entrano solo per prendere il volantino. 460 euro di multa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Aprile 2020 8:54 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2020 8:54
Coronarivurs Supermercato Brianza: anziani entrano solo per prendere il volantino. 460 euro di multa

Supermercato Brianza: anziani entrano solo per prendere il volantino. 460 euro di multa (Foto d’archivio Ansa)

ROMA – “Troppi anziani in giro per i supermercati“. Anche la Lega Lombardia ha individuato uno dei problemi tra gli scaffali di questo lockdown. 

Clienti costretti a fare code chilometriche, tempi di attesa biblici (e ripasso a memoria della lista di cosa comprare), i guanti all’ingresso (e da qualche parte anche la misurazione della febbre), poi finalmente l’agognato carrello.

Dopo un’Odissea così, come minimo mi viene spontaneo fare una spesa da 100 euro. Ma che dico, da 200 euro, una roba da stare a posto per almeno 10 giorni. 

E invece c’è chi esce quasi ogni giorno e affronta tutto questo anche solo per un rotolo di carta igienica o una confezione di banane. E tra questi ci sono soprattutto gli anziani, che non si arrendono all’idea di rinunciare al rito della spesa.

Ma c’è chi va oltre: in un supermercato della Brianza (Lombardia, epicentro della pandemia in Italia) una coppia di anziani è entrata solo per…prendere il volantino! E si è ritrovata con una multa da 460 euro (ma intanto aveva contribuito a intasare ulteriormente la coda).

Già, i due hanno affrontato tutto questo solo per il volantino che indica quali prodotti sono in offerta. E’ bene ribadire che si tratta di due anziani, quindi di due soeggetti della categoria più a rischio con il virus.

Lega Lombardia: “Spesa minima a 30 euro”

Contro i “furbetti della spesa”, che utilizzano quella che è praticamente l’unica uscita consentita nel rispetto del dpcm anti coronavirus per prendere una boccata d’aria, arriva la proposta di fissare una “spesa minima di 30 euro nei supermercati“. A lanciarla è la Lega in Lombardia.