Susegana (Treviso), operaia lenta? Non è colpa sua. Tribunale contro Electrolux

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Settembre 2019 17:25 | Ultimo aggiornamento: 21 Settembre 2019 19:45
Operaia lenta? Non è colpa sua

(Foto archivio Ansa)

TREVISO  –  L’operaia in catena di montaggio è troppo lenta? Non è colpa sua. E’ quanto ha stabilito il tribunale di Treviso. I giudici veneti sono stati chiamati ad intervenire sul caso di una lavoratrice dello stabilimento Electrolux di Susegana (Treviso), destinataria di un ricorso giudiziario mosso dall’azienda in seguito ad una contestazione promossa dalla donna in Collegio di conciliazione ed arbitrato dopo aver ricevuto una multa pari ad un’ora-lavoro.

La magistratura del lavoro ha dichiarato illegittima la sanzione disciplinare comminata dalla multinazionale alla donna, accusata di aver svolto troppo lentamente il suo lavoro sulla linea di montaggio causando la perdita di alcuni pezzi di prodotto. Allo stesso tempo i giudici trevigiani hanno condannato Electrolux alla rifusione delle spese di lite.

I fatti risalgono alla primavera 2018, quando l’operaia non sarebbe stata in grado di seguire i tempi di esecuzione di alcune fasi di montaggio che andavano svolte in sincronia con alcuni colleghi. Secondo l’azienda si sarebbe trattato di negligenza, mentre la lavoratrice sarebbe riuscita a dimostrare come l’incapacità nell’agire secondo i tempi sarebbe dipesa dalla scarsa esperienza precedente in quel particolare segmento della produzione, e dunque non da un intento volontario di rallentare le operazioni. (Fonte: Ansa)