Tangenti Agenzia Spaziale Italiana, indagato il presidente Enrico Saggese

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 febbraio 2014 11:44 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2014 13:12
Tangenti Agenzia Spaziale Italiana, indagato il presidente Enrico Saggese

Enrico Saggese, presidente Asi (Foto LaPresse)

ROMA – L’Agenzia Spaziale Italiana, Asi, finisce nel mirino della Procura di Roma per sospette tangenti. Gli indagati sono sette e tra questi c’è anche il presidente dell’Asi, Enrico Saggese. L’inchiesta ha preso le mosse dalla denuncia di un dirigente dell’Asi vittima di un tentativo di concussione. Tra gli indagati figurano anche dipendenti di Finmeccanica e i reati contestati, a seconda delle posizioni, sono di concussione e corruzione.

Gli inquirenti hanno perquisito gli uffici dell’Asi a Roma e le società fornitrici di Roma e di altre città italiane e hanno acquisitp documenti sui rapporti contrattuali dell’Asi con alcune società. Le perquisizioni, disposte nell’ambito dell’inchiesta dei pm Paolo Ielo e Mario Palazzi, vengono eseguite dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza e dai carabinieri del nucleo investigativo di Roma.

Oltre al presidente dell’Asi Saggese sono iscritti nel registro degli indagati due suoi collaboratori, Francesca e Mario Giacomo Sette (dipendenti Finmeccanica distaccati presso l’Asi) e gli operatori di società Elena Oteri, Alfiero Pignataro, Salvatore Marascia e Vittorio Sette. Le società interessate dalle perquisizioni sono la Sistina Travel, che organizza viaggi all’estero per i dipendenti Asi, il Cira (Centro italiano di ricerche aerospaziali) con sede a Capua, la Get-It, con sede a Torino, la Eurofiere, con sede a Rivoli (Torino), la Art Work e la Space Engineering, entrambe a Roma.