Tangenti: arrestato funzionario del ministero Sviluppo Bruno Colantonio

Pubblicato il 12 Aprile 2012 19:30 | Ultimo aggiornamento: 12 Aprile 2012 19:45

ROMA, 12 APR – Avrebbe preteso una tangente di duemila euro per evitare ad un imprenditore una sanzione da 20 mila. Con l’accusa di concussione e’ finito oggi in carcere un funzionario del ministero dello Sviluppo Economico, Bruno Colantonio.

L’arresto e’ stato eseguito dagli uomini del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza nell’ufficio di Colantonio. Il pm Paolo Ielo ha chiesto la convalida della misura. L’indagine e’ partita dalla denuncia presentata dall’imprenditore. Domani la convalida dell’arresto ed, evento molto raro per casi di concussione, il processo per direttissima. Le indagini puntano a verificare se Colantonio, il quale rischia da quattro a 12 anni di reclusione, si sia reso protagonista di analoghi episodi.