Tangenti: assolto sindaco di Licata Angelo Graci

Pubblicato il 19 Dicembre 2011 18:20 | Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2011 18:32

AGRIGENTO – Il tribunale di Agrigento ha assolto, dall'accusa di corruzione, il sindaco di Licata Angelo Graci. Secondo l'accusa, sostenuta dal pm Santo Fornasier, che ne aveva chiesto la condanna a tre anni e sei mesi, Graci – arrestato nel novembre del 2009 e poi raggiunto dal divieto di dimora nel suo paese – aveva ottenuto una tangente in cambio dell'assegnazione di uno spettacolo musicale in occasione della festa patronale di Sant'Angelo.

Oltre a Graci sono stati assolti l'ex assessore ai Servizi Sociali Tiziana Zirafi, l'ex vice presidente del consiglio comunale Nicolò Riccobene e l'impresario di spettacoli di Gela (Cl) Carmelo Napolitano che sarebbe stato colui che avrebbe pagato la tangente.