Tangenti, ottavo arresto in Abruzzo: ai domiciliari Domenico Peca

Pubblicato il 28 Gennaio 2012 8:43 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2012 9:10

ESCARA, 28 GEN – Ottavo arresto nell'operazione Caligola che la scorsa settimana aveva portato in manette l'ex segretario generale della Regione Abruzzo Lamberto Quarta, il patron di Ecosfera Duilio Gruttadauria e un alto funzionario regionale. Questa mattina e' stato messo ai domiciliari Domenico Peca, trentacinquenne di Ortona (Chieti): ad eseguire la misura cautelare la squadra mobile di Pescara guidata da Pier Francesco Muriana dopo i provvedimenti emessi dal Gip dell'Aquila Marco Billi su richiesta della procura aquilana.

Peca ha svolto il ruolo di prestanome nella societa' Welfare net, di fatto consorziata del gruppo Ecosfera e ''ha rappresentato lo strumento attraverso il quale sono state veicolate dazioni costruttive sotto forma di fittizi contratti di consulenza in favore degli indagati Lamberto Quarta e Michele Galli''. Nel corso di una recente perquisizione a Roma presso gli uffici di Ecosfera Peca non si era presentato rendendosi di fatto irreperibile, mentre in precedenza gli erano stati sequestrati dei documenti relativi alla societa' Welfare Net, longamano del gruppo Ecosfera in ambito sanitario in Abruzzo, poco prima di un incontro clandestino con lo stesso ex segretario generale della Regione Abruzzo all'epoca di Del Turco.

Per la procura aquilana, quindi, Domenico Peca ''non e' un semplice prestanome del gruppo Ecosfera, ma e' in realta' pienamente partecipe dei programmi delittuosi dell'associazione criminale investigata''.