Taranto: sub muore durante un'immersione

Pubblicato il 20 luglio 2012 17:33 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2012 17:34

TARANTO – Un pescatore subacqueo di 40 anni è morto annegato durante una battuta di pesca nella zona di mare antistante Torre Colimena, nella marina di Manduria. L'uomo si era immerso a circa un miglio di distanza dalla costa in compagnia di un amico che, non vedendolo piu' risalire, ha allertato la Capitaneria di porto. Nelle ricerche sono stati impiegati mezzi navali della Guardia Costiera e dell'Ufficio Locale marittimo di Campomarino, e un battello del servizio di emergenza sanitaria 118.

Il corpo senza vita del 40enne, che era solito compiere immersioni di profondità, è poi riemerso a circa mezzo miglio di distanza dalla posizione dell'imbarcazione con la quale quale aveva raggiunto il tratto di mare scelto per la pesca in apnea. L'uomo è morto di fatto sotto gli occhi del figlio minorenne, che seguiva il padre a bordo del natante.