Taranto, sul bus senza biglietto, 22.500 euro di multe dopo 21 anni

Pubblicato il 24 Febbraio 2012 17:49 | Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2012 18:05

TARANTO – Multati per essere stati sorpresi senza biglietto a bordo di bus urbani, si sono visti recapitare cartelle esattoriali anche dopo 21 anni. E' quello che sta capitando in questi giorni a migliaia di tarantini che hanno ricevuto le raccomandate con gli avvisi di pagamento.

Sono 22.500 i destinatari delle lettere inviate da una società di recupero crediti di Roma alla quale l'Amat, l'Azienda per la mobilita' urbana di Taranto, ha ceduto nel 2004 i 22.500 crediti per infrazioni commesse tra il primo gennaio 1991 e il 31 luglio 1999.

Il costo delle multe all'epoca era espresso in lire, ma adesso i trasgressori sono chiamati a pagare indennizzi fino a 200 euro.

In molti hanno interpellato avvocati e associazioni di consumatori per accertare se il pagamento e' dovuto o l'infrazione si e' prescritta.