Tarvisio, raduno hippy: il sindaco sgombra per “motivi sanitari”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Luglio 2014 14:04 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2014 14:04
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

UDINE – Il sindaco di Tarvisio, Renato Carlantoni sgombera il raduno hippy. Carlantoni ha firmato un’ordinanza di sgombero urgente per ragioni igienico sanitarie.

Il raduno arcobaleno, è stato improvvisato nelle foreste del Tarvisiano tra Rio Freddo e Malga Presnik e ha visto la partecipazione di oltre cento hippy.

“Ho fatto una chiacchierata anche piacevole con alcuni partecipanti – ha detto il sindaco – Ci sono cittadini italiani, austriaci, tedeschi, danesi, belgi; anche parecchi minori. Sono tutte persone per bene. Ho parlato, ad esempio, con un insegnante italiano di fisica e con una studentessa della Groenlandia che vuole fare la maestra d’asilo – testimonia il primo cittadino -. Mi hanno spiegato che ogni anno scelgono un posto diverso per i raduni e non tornano mai nello stesso posto. Non entro nel merito della filosofia di vita che seguono”.

E ancora: “In quelle condizioni non possono stare. Abbiamo riscontrato una serie innumerevole di violazioni. Hanno portato delle auto in una zona interdetta al transito. Se ne sono scusati e hanno manifestato l’intenzione di rimediare al più presto.Ho contato almeno una quindicina di fuochi accesi, senza alcuna autorizzazione della forestale. Il problema sanitario esiste – aggiunge -. Inoltre si sono accampati in una valle impervia in cui, con il maltempo, non è escluso il rischio frane. Dovesse esserci un’emergenza non sapremmo nemmeno chi e quanti soccorrere. Non sanno nemmeno loro esattamente quanti sono”.