Tassa di soggiorno a Roma: negli hotel si paga da 3 a 7 euro al giorno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 settembre 2014 17:54 | Ultimo aggiornamento: 1 settembre 2014 17:55
Tassa di soggiorno a Roma: negli hotel si paga da 3 a 7 euro al giorno

Tassa di soggiorno a Roma: negli hotel si paga da 3 a 7 euro al giorno

ROMA – Tre euro al giorno, a persona, per un hotel da 1 o 2 stelle. Quattro euro per un 3 stelle, 6 euro per un 4 stelle, 7 euro per i 5 stelle. Sono le cifre che ogni singolo turista in vacanza a Roma dovrà sborsare, per un massimo di 10 giorni, per soggiornare nella capitale. Non proprio poco: per un 4 stelle l’aggravio sarebbe di 60 euro per 10 giorni o più, ovvero 120 euro per una coppia. La tassa è stata decisa dalla giunta del sindaco Ignazio Marino il 24 luglio scorso senza che avesse particolare risalto. Ma ora, dalla notte dell’1 settembre, quelle tariffe entreranno in vigore e i turisti se la ritroveranno sul conto al momento del check out.

La tassa di soggiorno non riguarda solo gli hotel. Per bed&breakfast, affittacamere e case vacanza si paga 3,5 euro al giorno. Quattro euro a notte per agriturismi e residenze e 2 euro per le strutture all’aperto, ma stavolta per un massimo di 5 giorni.

La tassa nelle intenzioni dovrebbe incrementare le entrate per il Campidoglio, magari nella prospettiva di offrire servizi migliori a romani e turisti. Sempre che non sortisca l’effetto opposto: Roma, già capitale tra le più care d’Europa e con sempre minore capacità attrattiva in campo turistico per mancanza di servizi, potrebbe perdere ancora più visitatori.