Tassista romano arrestato: l’accusano di aver violentato due sue clienti (2017 e gennaio scorso)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Settembre 2020 12:52 | Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2020 14:09
Tassista romano arrestato per presunti abusi sessuali

Tassista romano arrestato: due presunti abusi a suo carico (Ansa)

Come sperava di farla franca resta un mistero, fatto sta che dalla prima violenza sono passati quasi due anni e mezzo prima dell’arresto.

Un tassista romano è stato infatti arrestato nella Capitale con l’accusa di violenza sessuale su due clienti. I due episodi – di cui dobbiamo parlare di presunzione di colpevolezza finché il processo non sarà concluso – sarebbero avvenuti ad aprile 2017 e a gennaio scorso.

Due le vittime del tassista romano arrestato

Vittime degli abusi una ragazza statunitense ed una italiana. La prima donna l’ha violentata sul taxi, la seconda addirittura a casa sua, approfittando del fatto che fosse ubriaca.

L’uomo, un 46enne romano, non si è fatto scrupoli compromettendo peraltro l’immagine di un’intera categoria. 

Solo l’idea che continuasse a circolare libero il giorno e soprattutto la notte mette i brividi: recidivo e impunito, cosa l’avrebbe trattenuto dal riprovarci ancora con altre clienti?

I Carabinieri della Stazione Carabinieri Roma Monte Mario hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip di Roma su richiesta della Procura.

A quanto ricostruito dai carabinieri, nel primo episodio il tassista dopo aver prelevato una 20enne americana ed averla fatta accomodare nel sedile posteriore dell’auto avrebbe abusato di lei.

Il giorno dopo ha contattato la vittima per rivederla

Nel secondo episodio, il tassista avrebbe invece abusato di una 34enne romana dopo averla accompagnata a casa. Approfittando del fatto che lei era completamente incosciente a causa dell’eccessivo consumo di bevande alcoliche.

Poi il giorno seguente avrebbe contattato la vittima con l’intento di rivederla. L’uomo è sottoposto agli arresti domiciliari nel proprio domicilio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Raggi su Twitter: “Revoca della licenza subito”

“Ho chiesto di avviare l’iter per revocare la licenza al tassista arrestato per violenza sessuale ai danni di due clienti.

Sono episodi gravissimi che, se confermati, offendono tutta la città e vanno puniti severamente. Roma è vicina alle donne vittime di abusi”. Così su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi.

(fonte Ansa)